Loveisinthehair's Blog

marzo 20, 2010

La foresta delle Fave volanti

Da bambina desideravo fare la veterinaria, per poi scoprire poco tempo dopo di avere una fobia assolutamente irrazionale nei confronti dei volatili e delle farfalle e che odio accarezzare i cani perchè giustamente, in quanto tali, puzzano di cane. Insomma, finita questa mia passione ho incominciato a desiderare di fare i lavori più disparati come la scrittrice, la psicologa, l’austronauta, l’esperta di stoffe, la stilista, la designer, a un certo punto ho persino accarezzato l’idea di fare la mantenuta sposandomi con un vecchiardo, poi quando sono cresciuta e ho scoperto che in una relazione di solito si fa anche del sesso, ho cambiato idea,  conscia del fatto che mai e poi mai sarei riuscita a chiavarmi un vecchio bavoso. Dopo aver realizzato che per tutte queste professioni i contro erano davvero troppo “contro” per me, ho aspettato pazientemente di essere folgorata dalla mia “passione”.

Tutto questo intro non vule dire niente era solo un piccolo exploit dei miei desideri da bambina, tipo che non vedevo l’ora di avere 16 anni per poi, una volta compiuti i fatidici 16 anni, realizzare che facevano cacare, e scoprire che non erano proprio come me li ero immaginati, mentre i 18 che non li volevo compiere si sono rivelati di gran lunga migliori. A volte sembra che il mondo si diverta a fare le cose al contrario, d’altronde è risaputo che le vie, e anche le sfighe, del Nostro Signore sono infinite.

Questa settimana a Londra c’è stato un tempo super primaverile, che mi a fatto venire una voglia infinita di comprarmi un vestito floreale e di andare a correre per mano con un fregno in un campo di grano. Invece poi,  negli unici miei 2 giorni off della settimana è arrivata la pioggia e l’umidità a rattristarmi i capelli e distruggere i miei sogni romantici.

Questa foto risale a Luglio ’09, la donnaccia ritratta è Franca, la mia musa, colei che per prima si è prestata a farsi ritrarre, con grande soddisfazione di entrambe nello scoprire quanto questo binomio sia riuscito alla perfezione.

Sono abbastanza in pace con la maggior parte del mondo in questi ultimi tempi, anche se mi sono rotta il cazzo di lavorare in quell’hotel di merda con quella divisa di merda e quella gente di media-merda diciamo. Attendo buone nuove e un lavoro dove non debba vestirmi così male!!!

Come propositi per quest’anno ho deciso che voglio una giacca della Canada Goose, che sono super gustose e bellissime, la voglio e di solito quando mi fisso su qualcosa, per sfinimento (sopratutto sulle giacche) la ottengo, visto che io ho una perversione per le giacche, sono da sempre il mio più grande problema, perchè ci metto molto poco ad amarle e poi a odiarle subito dopo e sentire un’irrefrenabile necessità di averne una nuova.

Non credo che questo post abbia un filo logico, però devo riabituarmi a scrivere con continuità, quindi sugatevi sta roba sconnessa e portate pazienza che questa è una specie di fisioterapia per la scrittura.

Bye Lovers

Poppy G.




Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.